Home | Contatti

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Studio Vanadia - Presentazione Competenze Professionali Contatti e Partners Notizie dalla Commissione Tributaria

Notizie dalla Commissione Tributaria

* Sentenza n 285/01/12 della Commissione Tributaria Provinciale di Enna 1° sezione - Agenti di commercio IRAP non dovuta in assenza di autonoma organizzazione LINK della sentenza.

Stampa

* Commissione Tributaria Provinciale di Enna Sentenza del 12/02/2009 n. 41 Massima: Deve essere dichiarata illegittima la rettifica operata dall'Ufficio quando si basa esclusivamente sullo scostamento tra ricavi accertati tramite lo studio di settore e quelli risultanti e dichiarati sulla scorta delle scritture contabili. Nella specie e' stato dichiarato che l'Ufficio deve esplicitare il processo logico-giuridico per ritenere fondati i maggiori ricavi attribuibili.

* Commissione Tributaria Provinciale di Enna Sentenza del 26/06/2009 n. 483 Intitolazione: Irpef - Avviso di accertamento - Carenza di motivazione - Nullita' - Art 7 c. 1 L. 212/2000 - Massima: Se nella motivazione dell'avviso di accertamento si fa riferimento ad altro atto, questo deve essere allegato all'atto che lo richiama. Nella specie, l'atto da allegare (P.V.C.) non e' stato ricevuto dal contribuente ne' il contenuto essenziale dello stesso risulta riprodotto nella motivazione dell'avviso.

*Commissione Tributaria Provinciale di Enna Sezione III Sentenza del 29/09/2008 n. 136 Intitolazione: Iva/Irpef/Irap - Accertamento maggior reddito - Acquisto da fornitori di merce fatturata a prezzo inferiore a quello risultante dai prezzi di listino - Mancata prova a carico dell'Ufficio di un ricarico superiore a quello dichiarato - Annullamento dell'accertamento. Massima: L'Acquisto di beni fatturati da altra ditta ad un prezzo inferiore a quello rilevato dalla Guardia di Finanza dai listini e tariffari di vendita non e' fatto idoneo "sic et simpliciter a provare un maggior ricavo (N.D.R.: per la ditta acquirente) e non esonera l'Amministrazione dall'onere di fornire la prova del reddito percepito e non dichiarato dal contribuente". All'Agenzia delle Entrate, che si afferma "creditore del tributo richiesto,compete.....l'onere della prova dei fatti costitutivi della sua pretesa" e cioe' che il ricorrente ha acquistato beni rivenduti con un ricarico superiore a quello dichiarato dal contribuente (art.55 DPR 633/72 e art.39 DPR 600/73).

Studio Vanadia Studio Vanadia Via S. Benedetto, n.17 -94014 Nicosia (EN) P.IVA: 00240178889

2010-14 © Studio Immagine - All rights reserved Realizzazione siti web by Studio Immagine di Maria Teresa La Via a Nicosia EN www.abcsitiweb.com    

CSS Valido!